domenica 13 luglio 2014

EL NIDO: BENVENUTI IN PARADISO

In questo post vi racconterò la nostra avventura a El nido, fantastico angolino paradisiaco nell'Isola Palawan delle Filippine.


Ma prima, bè prima vi devo raccontare un paio di cose...

DI NAVI MIRACOLOSE E DI TURCHI-ROMANI-FILIPPINI

Dopo 42h in balia di onde assassine, birrette in coperta, libri, musica e la sensazione di essere un po’ lupi di mare a bordo della “Milagrosa”, una nave dal nome che ti vien voglia di toccarti le palle -anche se non ce le hai- mettiamo piede a terra. 
E che terra: Palawan, una delle isole più belle delle Filippine, che di posti paradisiaci ne ha da vendere...



L’immagine mentale che mi ero fatta, però, piena di sole-spiaggia-nuvole bianche-cieloazzurro-acque cristalline si suicida all’instante non appena arriviamo a Puerto Princesa. 
Ma che cacca! 
Adesso, io lo so che in ogni posto c’è qualcosa di bello, ma a Puerto Princesa è nascosto così bene che non son riuscita a trovarlo...



Cmq, la visita a Puerto Princesa, come spesso accade sarà ricordata grazie a un personaggio mitico: Attila. Che già lì dici, wow! 
Attila è un uomo turco, sulla cinquantina. Ha vissuto a Roma 20 anni, ha più accento di Totti e più tette della Ferilli
Se di notte c’è chi pensa “da domani mi metto a dieta” chi “da domani smetto di pensare a quel coglione di Marco” chi “da domani cambio lavoro” Attila pensò “da domani vado a vivere nelle Filippine”.
Detto e fatto. Da 5 anni era lì, innamorato del paese, del cibo e della nuova fidanzata!
Comunque, per quanto mi sia simpatico sto turco-romano-filippino, se siamo stati sulla “Milagrosa” per 42 ore è per andare a “El Nido”, il gioiellino di Palawan.


EL NIDO

Dopo 5 ore di curve, buche, parolacce e música improbabile ce la facciamo e arriviamo a El Nido.
Io non sto più nella pelle: voglio andare al mare e voglio andarci subito! 
Rober, che è molto più saggio di me, mi ricorda un piccolo dettaglio: dobbiamo cercare un posto dove dormire. Maledetto budget low cost!
Iniziamo così ad esplorare il paesello e adocchio già qualcosa che mi piace, tipo un baretto dove fanno un hot dog kilometrico (*sempre a pensà a magnà stai*).
Dopo gironzolare di qua e di là troviamo una stanza, microscopica ma pulita e low cost. Lasciamo gli zaini e andiamo nella terrazza della gh a vedere un po’ il panorama e...
Ammazza oh



Ecco perché ci siam fatti tante ore di viaggio: le montagne carsiche che cadono sulla baia sono assolutamente meravigliose e al tramonto poi... da sindrome di Stendhal!


ISLAND-HOPPING

Se vieni fino a El Nido è per esplorare le sue bellezze naturali, e il modo migliore per farlo è prender parte a uno dei tanti tour “island-hopping”. Eh sì, perché lasciatemelo dire, El Nido è bellissima ma se cerchi acque cristalline... mmm qua non le trovi!



Per fortuna però le trovi vicinissimo: noi abbiamo realizzato il tour A (ce ne sono vari -A,B,C,D- e variano secondo i luoghi che si visitano) e un po’ ci siam pentiti, col senno di poi, di non averne fatti altri (non siamo molto amanti dei tour organizzati e viaggiamo low cost).



Siam partiti la mattina presto e dopo aver visitato lagune impressionanti (la big lagoon è la migliore), abbiam fatto un pit-stop in un’isola paradisiaca dove abbiam mangiato benissimo: pesce e seppie alla griglia, maiale, pollo, frutta e, come no, riso. Il tutto all’ombra delle palme e a due metri dall’azzurrissimo mare dove puoi vedere mille pesci (non alla brace ma sguazzanti) mentre fai snorkeling. L’ultimo stop è la spiaggia “7 commandos” dove si vede il tramonto... ma che bellezza! Anche se la cosa che più ci è piaciuta è stata fare snorkeling a “Intalula beach”.



E MO' MI SPUTTANO UN PO'

Qua, la barchetta si ferma a un centinaio di metri dalla spiaggia. Le opzioni sono tre: rimani in barca (?), nuoti fino alla spiaggia che è bellissima, fai snorkeling.
Dirò subito che io in spiaggia non ci sono arrivata. A dire il vero all’inizio non ero arrivata neppure in acqua: ed è che era così scura, cristallina ma scura, e profonda, così profonda che appena mi son tirata son tornata sulla scaletta della barca più veloce di Usain Bolt. Miiii che paura!


oh questa non era la parte blu-blu eh!

Immaginatevi las scena: una tipa di 27 anni, che guarda l’oceano con la mascherina e con il culo appollaiato sulla scaletta della barca, e preoccupatisssssima che uno squalo bianco o un calamaro gigante brutto e cattivo si pappassero il suo moroso che stava sguazzando allegramente nel mare. Sto' incoscente!

Poco a poco ho preso confidenza e mi son messa a nuotare. È proprio vero che se superi le tue paure puoi avere grandi ricompense: non avevo mai visto qualcosa di simile... metri, metri e metri di coralli coloratissimi che iniziavano vicino alla spiaggia finivano di colpo, sotto i mie piedi e facevano sí che profonditá del mare si svelasse in tutto il suo blu. Mai visto un blu più blu. E i pesci? Quanti colori hanno i pesci tropicali? Ho visto cosetti nuotanti così strani che se mi si fosse avvicinata la sirenetta non mi sarei stupita più di tanto!
Ad un certo punto mi sembrava di essere dentro il cartone animato di Nemo, poi mi son ricordata degli squali e son tornata sulla scaletta della barca, che non si sa mai.

E adesso che sto scrivendo queste linee dalla piovosa e invernale Nuova Zelanda mi sta venendo una voglia di tornare laggiù (lassú) che non m’importerebbe nemmeno di nuotare tra gli squali. Basta che siano vegetariani, come quelli di Nemo!



INFO UTILE
Dove dormire?
Noi ci siamo alloggiati nel “Relucio Travellers pension”, prima linea di spiaggia e porta a porta con “Alternative pension”.La stanza (la nº2) ci è costata dopo una larga e dura negoziazione 500 pesos. Le altre son più care (la nostra era davvero minuscola). I bagni erano condivisi, ma pulitissimi. Il posto è molto carino: la terrezza enorme che ha delle viste stupende meritano senza dubbio. Servizio gratuito di caffè e te. La famiglia molto gentile (anche se il ragazzo era un po’ marpione, ma educato!).
Come arrivare a El Nido?
Da Puerto Princesa dovrai arrivare alla stazione dei bus (new market), per farlo prendi un jeepney dal centro, costa 13 pesos per persona.
Per arrivare a El nido ci sono 3 alternative:
-bus locale senza a/c 350 pesos
-bus locale con a/c 460 pesos
-minivan privata con a/c 600 pesos 
Negozia fino alla sazietà!
Cosa fare a El Nido: 
-“Island-Hopping” Tour: ci sono tantissssssime agenzie, tutte con prezzi più o meno simili: tour A 700 pesos, B e C 800 pesos e D 900 pesos. Si può negoziare: alla fine il tour A ci è costato 600 pesos 
-Playa de las cabañas: bellissima! Per arrivarci puoi farlo noleggiando una moto o prendendo un moto-taxi (150 persos andata/un’ora di attesa/ritorno) 






attento che cadi, attento che cadi, te lo diceva già Jo Squillo! Ok me ne vado. Ciau!

7 commenti:

  1. Dico solo che anche io sono stata appollaiata sulla barca per un po' convincendomi di buttarmi. In Australia non c'erano solo gli squali, ma era anche il periodo di riproduzione delle meduse letali. Il meglio del meglio praticamente. :D

    Hai visto dei posti stupendi. Continuo a seguirti! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio le meduse letali? Questa non la sapevo... col cavolo che mi buttavo :-p Coraggiosa tu! Io son proprio na cacasotto in acqua, anche se poi, quando sono in "sguazzante-mode" mi diverto un sacco :-p Grazie per ripassare di qua! Un abbraccio!!!

      Elimina
  2. Per il prossimo viaggio ero indecisa fra India, Indonesia e Filippine. Mi sa che mi hai convinta :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ambra :) grazie mille per il commento... ma adesso ti torno a mettere in crisi... io tra filippine, indonesia e India... sceglierei India! 2 post indonesia e 3 posto filippine :-p Ovviamente dipende da quanto tempo hai a disposizione e da gusti personali, ovviamente se vuoi mare e spiaggia Filippine è il top (anche se Indonesia... hihi) un abbraccio, se hai dubbi I'm here!

      Elimina
  3. che spettacolo!! Io amo nuotare e di solito non ho paura.. credo che però quando sei in luoghi del genere è meglio esser prudenti.. :-) lì gli squali ci sono per davvero!
    A presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi dicono che in Asia gli squali non siano poi così pericolosi, ma io conosco i miei prosciutti... e so che risulterebbero appetitosi anche ad uno scoiattolino :-p

      Elimina
  4. Ciao Partirò il 26 dicembre destinazione Palawan !!! essendo che staremo ( siamo in 5 amici) li per 2 weeks. LE prime due notti le passeremo a cocoisland dove abbiamo prenotato alloggio in quanto solo una location per doemire, poi ti chiedo dove mi consigli di fermarmi per il capodanno !!! siamo 40 enni con ancora tanta voglia di divertirci !!! considera che lo scorso anno lo abbiamo passato a Patong (Phuket. Thai). Inoltre ti chiedo come è la situazione moschito? Essendo che in Vietnam mi hanno devastato, parto sempre con il timore moschito !!!! Mi dsa che noi i tuor li faremo tutti..... ciao e grazie

    RispondiElimina

Commenta: è gratis e non fa male a nessuno. Bè se è una critica fa male a me, ma tanto a te che te frega, così ti sfoghi e eviterai magnare un kg di gelato al cioccolato dolce e un po' salato come fai sempre!
(*lo so che lo fai*)
P.S. si accettano anche i commenti belli e positivi.
Grazie e tante care cose!