lunedì 23 giugno 2014

SUD-EST ASIATICO: LA MIA TOP-10

Vuoi viaggiare nel sud-est asiatico ma non sai da dove iniziare? Hai bisogno di un consiglio su quali sono i migliori posti? Ma allora è il tuo giorno fortunato: oggi ti racconti quali sono i 10 luoghi più belli del sud-est asiatico!



Prima però lascia che ti dica quattro cosette:
1) Non so scegliere, nè mi piace farlo: mi sa che sta fobia mi viene da piccola quando mi portavano in un mega negozio di scarpe e mi dicevano di sceglierne un paio. UNO. Ma come si fa?
2) Scegliere 10 posti nel sud-est asiatico per me è come chiedere a una mamma di segliere uno dei suoi figli: innaturale e crudele. Ma farò uno sforzo, solo per voi!
3) Ho pensato a questa lista solo come un top 10 di luoghi, se nell’algoritmo mentale ci mettevo pure persone e cibo mi servivano altri 3 blog.
4) La lista riguarda solo il sud-est asiatico: Cina e India ne meritano una a parte!

Detto ciò (* parte il rullo di tamburi trtrtrtrtrtrtrtrtrtrtrtr*) ecco la mia classifica:

10º classificato
PERHENTIAN ISLAND, MALESIA


Un' isola paradisiaca non si butta mai via... soprattutto se ha spiagge di sabbia bianca, acque cristalline, snorkeling fantastico e cibo buono a volontà. E poi alle Perenthian ce la siamo spassata!

Cosa fare?
- amicizia con lucertoloni giganti (dicono siano vegetarianei, ma io ho visto un australiano entrare in una foresta col suo amico lucertoloso e non l'ho più visto uscire...).
- snorkeling a coral bay.
- magnare de tutto e de più.
- prendere il sole fino a sembrare un fragolone.
- giocare con le onde in perfetto stile sirenetta.

momentone: 
- attacco cardiaco evitato per un pelo al tornare dal bagno e ritrovarmi di fronte il primo lucertolone di 1 metrox e passa. 
Mizzica che paura! 
- e poi come non rimembrar il pesce territoriale con il peggior umore della storia mondiale.

9º classificato: 
MUANG NGOI NEUA, LAOS 



Ottimo posto, perduto tra le montagne del nord, per praticare il nostro sport preferito: l'hammocking.

cosa fare?
- dondolarsi sull'amaca leggendo un bel libro, ascoltando musica, o riguardando vecchie fotografie.
- passeggiare per la stradina polverosa, nonchè unica, del paesello rurale-rurale.
- explorare grotte e campi di riso (cercando di serpenti maligni e incidenti di trattori).
- mangiare panini di pollo e formaggio.
- giocare con i bambini del posto, che carini sono!

cosa non fare?
- ubriacarsi con il lao lao, il liquore locale (Perdindirindina! La OMS lo dovrebbe proibire: io ho visto un drago con i pedi di hobbit dondolarsi sulla mia amaca dopo aver bevuto due chupitos di sta roba!).

momentone: 
il Pepismo. Qua però ci vuole un altro post... 

8º classificato
BANGKOK, TAILANDIA



E hanno pure il coraggio di chiamarla “città degli angeli”. Secondo me sembra Sin City. Tutti la criticano e con ragione: ci son cose cattive, brutte e bruttone. 
Ma tutti ci vanno. 
E ci tornano. 
E gli piace. 
A me? Piace da matti!

cosa fare?
- monta su un tuk tuk gratis a cambio di far un pò il teatrero in un negozio di vestiti su misura.
- magna, magna e rimagna: pad thai, curry, cose strane e dolci cioccolatosi, bevi birra e prova un bucket!
- fai amicizia con altri travelholic.
- perditi senza mappa.
- fai foto, fanne tante: poche città sono così fotogeniche!

momentone: 
In un fast-food Lee, un nostro amico coreano si siede, e gli si rompe la sedia! Nello stesso posto abbiamo conosciuto due cileni troppo simpatici, uno dei due, Josè era vestito con una tutina da aerobic che manco Gil Cooper. Vuoi vedere che è vero che “succede solo da Mc Donald”?.

7º classificato:
BOROBUDUR, INDONESIA



Questo tempio buddista, alle porte di Yogjakarta, è uno dei posti più magici che abbiamo visitato!

cosa fare?
- conoscere una coppia di tedeschi, strani no, di più che canticchieranno tutto il tempo una canzoncina che si sono inventati "Teryma kasiiiii tiii-dak!" più orecchiabile del gangnamstyle!
- sentirti modella per un giorno visto che ogni indonesiano nel raggio di 18 km ti chiederà di posare per lui qual musa ispiratrice.
- rassodare i  glutei scalando le mille scale,così poi potrai mangiarti senza sensi di colpe le crepes ai bagigi che tanto ti piacciono.
(*tss come se il senso di colpa potesse mai frenare il tuo istinto animale*).

momentone: 
il tedesco strano stranissimo che si prende una cragnata nel tetto di un posticino locale...l'ho sempre detto io: essere bassi è molto meglio che essere spilungoni

6º classificato :
HALONG BAY, VIETNAM



Dopo aver dimenticato uno zainetto con dentro macchina fotografica, mp3 e soprattutto il mio make-up a HCMC, dopo esserci fatti rubare la moto a Mui Ne, dopo aver passato così tanto freddo che manco Big Foot sa cosa vuol dire essere ghiacciati ad Hanoi, il Vietnam ci ha dato la sua ricompensa: Halong Bay.

cosa fare?
- una crociera di (almeno) una notte.
- allucinare col paesaggio: sogno o son desta?
- karaokeare come fossi Aretha Franklin, anche se in realtà la tua voce assomiglia di più a quella di Enrique Iglesias. Brr.
- kayakeare nelle verdi acque della Baia, magari senza caderci dentro.
- dopo aver mangiato Pho fino ad averne la nausea, godere di una vera cena vietnamita...un lusso backpackeriano!

momentone: 
trovarci nel mezzo del nulla più assoluto quando, all’improvviso, sbuca una vecchietta vietnamita remando in una barca e gridando: “Beer? Beer? Do you wanna beer?!”.

5º classificato
EL NIDO, FILIPINAS



Montagne carsiche che si buttano a capofitto nel mare delle filippine, cibo buono, gente divertente, tanto relax e slow-travel... serve aggiungere altro?

cosa fare?
- snorkeling, il migliore in 9 mesi di viaggio nel sudeste asiatico!
- cantare la canzone Filippino dei Black eyed peas in un jeepney.
- relax totale nella spiaggia “las cabañas”.
- evitare calamari giganti, orche assassine, squali bianchi e il mostro di loch ness facendo snorkeling (un trucco è restare con il culo appollaiato sulla scala della barca!).

momentone: 
Rober, un po’ brillo (*seee un po’*), che insegue per tutto il ristorante messicano un granchio che voleva solo provare dei miseri nachos).

4º classificato:
KOH RONG, CAMBOGIA



sì, definitivamente possiam dirlo: siamo tipi da spiaggia...ma come non innamorarsi di posti così?

cosa fare?
- passeggiare ore e ore sulla spiaggia.
- perdersi nella giungla.
- mangiare amok guardando il mare.
- avere due spioni in camera da letto: un topo e una lucertola che ti guarderanno sornioni dal tetto mentre stai dormendo.
- se sei come Rober...vorrai morire nel viaggio di ritorno, quando preferiresti farla finita con questa vita piuttosto che stare ancora mezz'ora in una barca in balia delle onde e del mal di mare (mentre la tua ragazza se zampa un panino alla faccia tua e delle onde).

momentone: 
il lucertolone verde che ci spiava mentre eravamo a letto, mi è anche sembrato che ci facesse l'occhiolino!

3º classificato
ANGKOR, CAMBOYA



Se vai in Asia, devi visitare Angkor, indispensabile! 
Non farlo sarebbe come andare a Roma e non mangiare il gelato da giolitti: un delitto oltraggiosissimo!

cosa fare?
- metti la sveglia e pedala, pedala, pedala fino a vedere una delle albe che non dimenticherai mai. Sì, noi ci siamo andati in bici... alla faccia dei tuk tuk che ci sfrecciavano accanto carichi di giapponesi!
- negozia il prezzo di tutto, anche del cibo!
- visita tutti i tempi che puoi e se proprio devi scegliere non perderti angkor wat, bayon e il ta phrom.
- goditi ogni secondo: sei nell'8º meraviglia del mondo, quando ti ricapita?

momentone: 
battere ogni record di velocità per arrivare a vedere l'alba: mentre pedalavo mi è sembrato di vivere un esperienza extrasensoriale e paranormale quando lo spirito di Bip Bip e la forza di Ussain Bolt si sono impadroniti delle mie gambe! (*”Corri Forrest Lety corri!*)
E poi come non citare il fantastico momento in cui un guardiano mi chiede il biglietto di ingresso e vedendo la mia faccia esclama "eh bè eri più fresca qua nella foto!" Ma che te pozzen!!!

2º classificato
BALI, INDONESIA



ogni volta che penso a Bali il cuore, lo spirito e lo stomaco trovano la pace dei sensi: che isola!

cosa fare?
- noleggia una moto, scappa da Kuta e perditi tra le mille stradine di quest'isola. Lo dirò sempre: Bali non è Kuta!
- mangiaaaaaa: quella di Bali, per me, è la miglior gastronomia di tutta Asia: bregedel kentang, satay lilit, nasi goreng... mmm!
- spiagge, risaie, vulcani, divertimento, avventura, relax, a Bali c'è proprio tutto: come annoiarti?!
- immergiti nella cultura unica di quest'isola.
- innamorati delle scimmiette riflessive con lo sguardo perso nell'orizzonte...vorrei sapere cosa pensano!

momentone: 
Kuta, stiamo mangiando in un warung (baretti tipici dell’Indonesia) e aprofitto per controllare mail e facebook quando leggo tipo 10 messaggi di gente che ci chiede come stiamo, se siamo vivi se abbiamo sentito il terremoto. Panico! Terremoto??? controllo le news e scopro che, effettivamente, c’è stato unterremoto al largo di Sumatra e che è in arrivo uno tsunami. 
A Bali arriverà alle 19.55. Guardo la ora: 19.53. MIIIIII! 
Poi abbiamo scoperto che lo tsunami era alto tipo 2 cm...pero cacchio che tempismo!

an the winner is: 
BAGAN, MYANMAR



A volte quello che più ti sorprende non l'avevi nemmeno pianificato.
E infatti: Myanmar per noi è stata la ciliegina sulla torta di un viaggio meraviglioso. E Bagan è stato come un intero campo di ciliegie e un’immensa pasticceria piena di torte deliziose all togheter!

cosa fare?
- sentirti piccolo piccolo, guardando sorgere il sole dall'alto di uno dei mille tempi costruiti sulla pianura di Bagan.
- pedala fino a non sentire più le gambe dal dolore. Merita la pena (poi, se proprio non sei masochista ci sono bici elettriche!).
- mangia gnocchi in un ristorante italiano: saranno così cattivi che la prossima volta che li farai tu sembreranno una delicatessen.
- fai un baratto “makeupposo”: regala il tuo rossetto a una ragazza birmana e a cambio fatti truccare con il thanaka, il trucco naturale che si usa in Myanmar.
cosa non fare?
- mettere piede, mano o qualsiasi altra parte del tuo bel corpicino su una serpente, ragno o coso con zampe!

momentone: 
scalare (*manco fosse l'Everest*) alle 4 am il tempio “Shwesandaw Paya” per vedere l'alba. La sensazione di essere SOLI circondati da tempi millenari e accompagnati dal canto dei galli più stonati della storia...non ce la dimenticheremo mai!


E tu? Hai viaggiato nel sud-est asiatico? Qual è il tuo posto preferito?

3 commenti:

  1. Ciao, ho seguito il tuo consiglio e a Bagan mi sono persa fra i templi pedalando in biciletta!!!! Il secondo giorno però ho preso quella elettrica... meno faticosom, ma ugualmente fantastico!
    Raffaella (Fagagna)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey Raffaella :) che bello sentirti...vedo che mia mamma sta facendo da PR al blog ahah! Che bella eh Bagan?! E hai fatto bene con la bici elettrica, quando ci sono stata 3 anni fa non c'era sennò la prendevo pure io eheh!! Un abbraccio e grazie per passar di qua :)

      Elimina
  2. Ciao, anche noi siamo addicted to travel (amiamo follemente l'Asia) e trovare il tuo blog è stata una piacevole scoperta ☺ Io ho lasciato il cuore a Sanjusangendo in Giappone, anche se devo dire che mi sciolgo ad ogni tramonto sul Mekong...

    RispondiElimina

Commenta: è gratis e non fa male a nessuno. Bè se è una critica fa male a me, ma tanto a te che te frega, così ti sfoghi e eviterai magnare un kg di gelato al cioccolato dolce e un po' salato come fai sempre!
(*lo so che lo fai*)
P.S. si accettano anche i commenti belli e positivi.
Grazie e tante care cose!