venerdì 27 giugno 2014

IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO (CIN-CIUN-CIAN)

Alle superiori adoravo il giorno prima delle verifiche di algebra perchè il rituale era sempre lo stesso: io, Cristina e Marta a casa di Sara a “ripassare” e a mangiare schifezze. 
Ma mica schifezze tipo patatine e caramelle no no, noi eravamo esperte schifezzologhe: si prendeva la mitica pandina azzurra di Sara e giù al Maxi discount a comprare focacce al prosciutto, sofficini, speedy-pizze, marshmellow e cose cioccolatese. In tutto ciò c''è da dire una cosa: la matematica non è mai stato il mio forte. 



Peró dai: persino io so contare dall' 1 al 10... O questo era quello che credevo prima di mettere piede in China! 

Non pretendevo arrivare a Pechino e mettermi contare a numeri ad alta voce, chi lo sa pronunciare il cinese?! Ma, da buona italiana, credevo che “parlando con le mani” mi sarei fatta capireE invece no: in Cina i gesti son differenti, e i numeri fatti con le mani non sono una eccezione.

Le prima volta che ho chiesto "quanto costa?" il mio interlocutore mi rispose con un gesto strano e io, chiaramente con faccia attonita, non sapevo se mi stava insultando o se ero finita in un universo parallelo, quello dei gesti cinesi! 

ebbene sí, in Cina, i numeri dall' 1 al 5 sono gli stessi, ma dal 6 al 10 no... Che sorpresa! Vuoi sapere come si conta? Ecco qua:


Che strani so' 'sti cinesi... e io li amo follemente!
Sapevi come si contano i numeri con le mani in Cina?

Nessun commento:

Posta un commento

Commenta: è gratis e non fa male a nessuno. Bè se è una critica fa male a me, ma tanto a te che te frega, così ti sfoghi e eviterai magnare un kg di gelato al cioccolato dolce e un po' salato come fai sempre!
(*lo so che lo fai*)
P.S. si accettano anche i commenti belli e positivi.
Grazie e tante care cose!