sabato 1 agosto 2015

10 MOTIVI PER VISITARE IL FRIULI


Friuli Venezia Giulia... questa (piccola) grande sconosciuta.
Che poi lo so che molti di voi non sanno neanche dove si trova il Friuli Venezia Giulia: la mia è una delle regioni più piccine e snobbate d'Italia


Non siamo famosi come la Toscana, la Puglia, la Sicilia e la Sardegna. 
Ma se ci date un' opportunità, anche noi possiamo fare la nostra porca figura eh. Che mi dici? Ti va di conoscere 10 motivi per visitare il Friuli Venezia Giulia? 

IL CIBO
Potrei riassumerlo in una parola: frico (f di fantasticosamente fantastico, r di rabbrividisco al solo pensiero di non poter mangiarlo, i di impossibile non amarlo, c di colesterolo, oh nessuno è perfetto o di oddio ne voglio un altro), ma no. 
Non mangiamo solo frico in friuli: mangiamo anche montasio, cjarsóns, brovade e muset,crostoli, gubana, strudel, esse di Raveo, frittelle di mele.
E poi ripeto: frico. Che se nell'antichità hanno deciso che il cerchio è la figura perfetta l'hanno scoperto mangiando il frico.


IL PROSCIUTTO
Eh stavi già per scrivermi un commento insultandomi per aver tralasciato il prosciutto eh? Uomo di poca fede! Il Prosciutto si merita un parragrafo a parte. E se sei di Parma tappati le orecchie: il prosciutto più buono d'italia si trova a San Daniele del Friuli (San Denel per gli amici).


IL VINO
Il turista enologico sarà più che felice in terra Friulane: il vino (quello buono) non manca. Rossi (Merlot, Refosco, Pinot nero, Cabernet, Schioppettino...), bianchi (Verduzzo, Pinot Bianco, Pinot grigio, Piccolit, Sauvignon, Ribolla...) e il mio amato Ramandolo. Cin cin!



IL MARE
Già li vedo gli amici pugliesi, sardi, siciliani: tss il mare bello ce l'abbiamo noi.
Sì ma non siate razzisti: il colore non è tutto. Magari non abbiamo l'acqua trasparente dai toni azzurrini e verdeggianti (occhio che a Trieste ci sono spiaggie niente male eh), ma abbiamo Lignano con il suo mokambo, la Terrazza Mare, il gelataio che si dice "buongiorgio", le tedesche di 80 anni in topless: insomma il divertimento non manca.
E poi c'è Grado. Quando ero piccola Grado era estremamente out: era il mare dei vecchi (ci sono le terme) e dei noiosi (non c'è questa grande vita notturna). Oggi invece Grado mi piace da matti: colpa soprattutto del centro storico che mi ricorda Venezia, e non direi di no nemmeno alle terme. Certo che sti 30 anni si sentono proprio!


IL TAGLIAMENTO
I caraibi friulani. Sono un po' (tanto) freschetti 'sti caraibi perché quando entri l'acqua ti accoglie con lo stesso calore di 100 cubi di ghiaccio tutti insieme. Ma quando la temperatura del tuo corpo è scesa al livello semi-mortale goderai del fiume più bello del Friuli.
Poi ci sono anche i laghi eh... azzurri, verdi e sempre freschetti: i miei preferiti sono quello di Cavazzo (che bello sarebbe stato se Manzoni avesse intonato 'quel ramo sul lago di cavazzo...), quello di Cornino e quello di Fusine


   

LA MONTAGNA
I paeselli di montagna che sembrano appena stati disegnati con acquerelli, così carini che sarebbero perfetti da intrappolare nelle palle di acqua e neve. 
Pattinare a Pontebba, i campiscuola a Collina, lo spek di sauris, il verde di Raveo, le splendide Dolomiti Friulane, le Alpi Giulie e quelle carniche. Ve l'ho detto che il Friuli è bellissimo?


LE CITTÀ
Ho fatto le superiori a Udine, quindi per me ha un posticino speciale speciale nel cuore. È una cittadina davvero carina: è un po' come la ragazza acqua e sapone della porta accanto. Non ti colpisce al primo sguardo, ti conquista poco a poco con la sua semplicità.
Trieste invece è la strafiga. Quella che vedi passeggiare per strada e ti fa pensare che non starà mai con te. Esagerata e maestuosa proprio come la sua bora. Trieste è testimone viva dell'epoca asburgica e il castello di Miramare è una delizia per gli occhi. 
Poi ci sono Pordenone, con il suo centro storico fatto di case gialle e rossicce e Gorizia, dominata dal suo castello che lancia un occhiolino alla Slovenia che è giusto lì di fianco!



I PAESINI
Ma siccome le dimensioni non sempre contano non posso non consigliarvi di visitare i paesini del Friuli, secondo me, il vero segreto occulto di questa regione così sottovalutata. C'è Aquileia, che è stata una delle più importanti cittadine romane, dove si possono vedere resti storici e mosaici impressionanti. C'è Cividale del Friuli, cittadina longobarda con il suo ponte del diavolo. C'è Palmanova, la città stellata (la sua pianta poligonale è quella di una stella a 9 punte). C'è San Daniele del Friuli, con i suoi prosciuttifici e un centro storico dove passeggiare è un piacere. E poi c'è Fagagna, il paesino delle cicogne, del formaggio e di un castello (del quale, ahimé, quasi solo resta la torre) appollaiato su una collina da dove si vede un panorama mozzafiato (e tramonti indimenticabili). Quasi dimenticavo... Fagagna è il mio paese :)


LE SAGRE
God save the sagre. C'è quella del prosciutto, quella degli asini, quella delle rane. Poi c'è quella del frico, della ricotta, della trota, del salame, della birra, delle mele, del lampone, dell'oca, della pannocchia, delle fragole, del vino...e poi c'è Friuli Doc. Friuli doc è un po' come la scatola di cioccolatini della mamma di Forrest Gump: non sai mai cosa ti capita. Una cosa è sicura: mentre sei lì la tua notte si può definire con un "chi vuol esser lieto sia, del doman non c'è certezza". La mattina dopo ti rendi conto che la certezza c'era: e si chiama mal di testa. Ma ne sarà valsa la pena.


I FRIULANI
Noi friuliani siamo un po' come l'uomo di latta del mago di Oz. Non è colpa nostra: siamo gente di frontiera, un po' duri, abituati ad essere forti e lavoratori, sopratutto la generazione che ha vissuto il terribile terremoto del '76... 
Sara, una mia amica saggia e affine alle citazioni, una volta mi ha detto che sono come un ferrero roché: duro fuori e morbido dentro (che poi adesso che ci penso, dentro c'è la nocciolina quindi sarei dura, morbida, dura...cmq). Ecco secondo me i friulani siamo tutti un po' ferrero roché!
E tornando all'uomo di latta, sai cosa ci aiuta a sgranchire le articolazioni? Un buon bicchiere di Tocaj, di Ramandolo o di Merlot!
E poi siamo così esotici quando parliamo il friulano... non potete non venire a conoscerci!


                                                  Mandi a dučh!

5 commenti:

  1. tutto bene.....Sappada (BL) .....forse volevi dire Pontebba!!! Complimenti alla nostra travelholic "friul doc"!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Fabia!! è stato proprio un lapsus :-p Grazie per avvisare, adesso modifico ;) bacio!

      Elimina
  2. Faccio ammenda, il Friuli lo conosco poco, però quel poco che conosco mi piace assai! Grado è proprio caruccia, le ho anche dedicato un articolo osannante.
    E a vedere in giro foto (comprese quelle di questo articolo) mi dà l'impressione di essere una delle regioni più sottovalutate d'Italia. Con Tabby Cat abbiamo ventilato l'ipotesi di farci un bel tour esplorativo, prima o poi!

    RispondiElimina
  3. http://dibattitomorsanese.blogspot.com/2011/10/il-paese-ideale-fagagna.html

    RispondiElimina

Commenta: è gratis e non fa male a nessuno. Bè se è una critica fa male a me, ma tanto a te che te frega, così ti sfoghi e eviterai magnare un kg di gelato al cioccolato dolce e un po' salato come fai sempre!
(*lo so che lo fai*)
P.S. si accettano anche i commenti belli e positivi.
Grazie e tante care cose!