venerdì 23 ottobre 2015

FELICITÀ MINIMALISTA

Potrei iniziare a parlarvi del mio viaggio di due mesi neli Balcani.
Potrei parlarvi dell'assoluta autenticità dell'Albania, dell'eleganza di Zagreb, delle finestre di Berat, dei muri cicatrizzati di Sarajevo, del dolce sapore della Baklava, del labirintico centro di Split, dei run pub di Budapest e dell'aria fantasmagorica di Praga...
... però tutto questo è nulla rispetto alla bellezza disarmante di questa donna che nel non aver nulla, improvvisamente sembró aver tutto.



Nessun commento:

Posta un commento

Commenta: è gratis e non fa male a nessuno. Bè se è una critica fa male a me, ma tanto a te che te frega, così ti sfoghi e eviterai magnare un kg di gelato al cioccolato dolce e un po' salato come fai sempre!
(*lo so che lo fai*)
P.S. si accettano anche i commenti belli e positivi.
Grazie e tante care cose!